Glossario dei termini di marketing per avvocati

 

In questo articolo pubblico un glossario essenziale di termini di marketing che gli avvocati dovrebbero conoscere.

Back End

I termini front end e back end (anche scritti, con grafia meno corretta ma più comune, frontend o front-end e backend o back-end) denotano, rispettivamente, lo stadio iniziale e lo stadio finale di un processo. Wikipedia

Il back end di marketing è quindi :

l’insieme di azioni volte al perfezionamento delle opportunità (a vendere di più) scaturite da una campagna promozionale.

 

Brand

La marca o brand (il secondo è un sinonimo mutuato dalla lingua inglese) è un nome, simbolo, disegno, o una combinazione di tali elementi, con cui si identificano prodotti o servizi di uno o più venditori al fine di differenziarli da altri offerti dalla concorrenza.

fonte : Wikipedia

 

Brand monitoring

Monitoraggio della percezione di un brand nei risultati dei motori di ricerca

 

Budget

Ammontare di denaro, destinato  al raggiungimento di un obiettivo di marketing precedentemente definito

 

Database building

Alimentazione di un database con nominativi di potenziali clienti, per avviare ulteriori attività di marketing

 

Direct marketing

Il direct marketing è una tecnica di marketing attraverso la quale aziende e enti (esempio organizzazioni pubbliche e no profit) comunicano direttamente con clienti e utenti finali. Il direct marketing consente di raggiungere un target definito, con azioni mirate che utilizzano una serie di strumenti interattivi, ottenendo in tal modo delle risposte misurabili. fonte : Wikipedia

 

Direct-Response Marketing

Direct-Response Marketing è un tipo di marketing progettato per generare una risposta immediata da parte dei potenziali clienti, in cui ogni risposta dei consumatori (e di acquisto) può essere misurata, e attribuita alla pubblicità individuale.

 

FeedBack

Riposte dell’utente ad un messaggio pubblicitario.

 

Personal Branding

Il termine viene comunemente fatto risalire ad un articolo del 1997 di Tom Peters, sebbene di self-branding e brand individuale se ne parli nel libro del 1980 “Positioning: The Battle for your Mind”, scritto da Al Ries e Jack Trout.

Il Personal Branding è l’arte di vendere se stessi con modalità simili a quanto avviene con altri prodotti commerciali. A differenza di altre discipline di miglioramento personale, il personal branding suggerisce di concentrarsi oltre che sul valore anche sulle modalità di promozione.

Il Personal Branding è, per alcune persone, una descrizione del processo attraverso il quale sono segnate le persone le loro carriere come marchi. È stato notato che, mentre le precedenti tecniche di learning e gestione sono state utili per l’auto-miglioramento, il concetto di Personal Branding suggerisce invece che il successo deriva dal self-packaging. Viene definito anche come la creazione di un bene che appartiene a una determinata persona o individuo

Questo include ma non si limita al corpo, all’abbigliamento, all’aspetto e alla conoscenza, ma a tutta la rappresentazione del ”Se”, portando ad un’indelebile impressione che ci distingue.

Personal Branding spesso comporta l’applicazione del proprio nome a diversi prodotti. Per esempio, la celebrità immobiliare Donald Trump usa il suo cognome per esteso per i suoi edifici e sui prodotti che approva.

fonte : Wikipedia

 

Lead generation

Generazione di liste contatti altamente qualificati e motivati all’acquisto di un prodotto o servizio

 

Mailing List

Elenco di nominativi di persone fisiche o società cui recapitare  per posta materiale promozionale o una proposta di vendita

 

Newsletter

La newsletter è un notiziario scritto o per immagini diffuso periodicamente per posta elettronica o per posta ordinaria. Oggi è prevalentemente in formato HTML, che permette di gestire anche immagini, ma parte dell’utenza (stimata in circa il 10%) preferisce riceverla in formato testuale.

fonte : Wikipedia

 

Nicchia di mercato

In economia, la nicchia è una parte di mercato che la concorrenza non ha ancora raggiunto, o che essa ha parzialmente occupato, ma in maniera tale da non venire incontro soddisfacentemente alla domanda. Può consistere in una parte di clientela, oppure in un determinato tipo di prodotti.

Le nicchie sono in genere degli spazi piccoli, spesso ricercati da piccole imprese. Dati i costi fissi e le dimensioni modeste di una nicchia di mercato, non è detto che la sua conquista comporti la necessaria redditività.

fonte : Wikipedia

Online branding

Incremento della notorietà di marca attraverso il presidio dei risultati dei motori di ricerca

 

Opt-In (Permission Marketing)

Modalità di iscrizione alla newsletter tramite verifica del consenso. L’interessato si abbona fornendo il proprio consenso a ricevere i futuri messaggi.

 

Prospect

Cliente potenziale

 

Prospect target

Indica un gruppo di persone che possono configurarsi come “non ancora cliente”, ovvero il grupop delle persone che potrebbero essere potenzialmente interessato al prodotto o al servizio vendut

 

Target

Il target è il bersaglio (destinatario) della comunicazione pubblicitaria.

Si differenzia in due tipi:

  • target di marketing che risponde alla domanda “a chi devo vendere?”
  • target di comunicazione che risponde alla domanda “a chi devo comunicare?”.

fonte : Wikipedia

 

 

Redemption

Risultato in termini assoluti o percentuali di un’operazione promozionale o di vendita. E’ il rapporto tra il numero di risposte positive ottenute e il numero totale di contatti utilizzati per una determinata iniziativa di marketing.

 

 

USP (Unique selling proposition)

L’Unique selling proposition (acronimo: USP), che in italiano potrebbe essere tradotto come “argomentazione esclusiva di vendita”, è un modello teorico di funzionamento della pubblicità formulato da Rosser Reeves negli anni quaranta.

Secondo tale principio una pubblicità, affinché possa essere efficace, deve puntare su “un unico argomento di vendita” (Selling point). E per unico s’intende una caratteristica propria di un prodotto che non è appannaggio della concorrenza.
Facendo leva su un’unica ragione logica per la quale converrebbe acquistare un prodotto, sarebbe possibile eliminare rischi di dispersione e concentrare lo sforzo persuasivo su una sola proposta di vendita che il destinatario della pubblicità finirebbe per ricordare nel tempo e fare propria.

L’USP fu formulato da Reeves portando all’estremo la filosofia pubblicitaria dell’Hard Selling di Claude C. Hopkins e fu sintetizzato nei seguenti punti:

  1. Ogni campagna pubblicitaria deve proporre un beneficio per il consumatore
  2. Questo deve esser tale che la concorrenza non può offrirlo
  3. Il beneficio deve essere così forte da poter spingere milioni di consumatori all’acquisto

fonte : Wikipedia

 

 

HEY TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO ?

Condividilo anche su Linkedin con i tuoi contatti  Clicca su Share qui sotto e fallo leggere anche ai tuoi amici e colleghi

RISORSE UTILI

Ancora non lo hai Letto ?
Il Marketing per lo Studio Legale Ti insegnerà come raggiungere grandi obiettivi e alti livelli di soddisfazione con l tuo Studio
Impara come  Realizzare Sistema Unificato di Marketing per lo Studio Legale
Genera nuovi contatti ogni settimana
Trova nuovi clienti ogni settimana
Domina il tuo mercato

 

Leave a reply

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.